La procedura non è dissimile da quella appena vista per le Fatture. La unica differenza è nella presenza di 2 spunte lasciate sempre attive ? 



  • Calcola ravvedimento e interessi se il pagamento in ritardo - genera ravvedimento ed interessi se pagato oltre il 16 del mese successivo rispetto al pagamento della Fattura, conteggiando il tasso legale.
  • Utilizza crediti d’imposta/versamenti in eccesso - scala l’importo dell’F24 dai crediti nei confronti delle Entrate.


Cliccando sul tasto Registra Pagamenti si avrà completato la prima fase dell’operazione. La scadenza scomparirà dal cruscotto dello Scadenzario (se interamente pagata).


Anche il pagamento dell’F24 dovrà essere confermato dal passaggio successivo.