Per Detrazione ordinaria si vuole intendere la procedura che non comprende cessioni o sconti in fattura (saranno trattate successivamente).


La procedura ha inizio con la registrazione delle Fatture a cui è stato applicato un codice di Detrazione che hanno generato Pagamenti avvenuti nell’anno di certificazione. Nel caso di Leasing, il pagamento dovrà comunque essere registrato, si consiglia di utilizzare un Fondo. All’atto del pagamento il Fondo andrà in passività, la passività sarà riportata a zero con dei Giroconti da conto corrente e Fondo, registrando così la restituzione del finanziamento.


Si ricorda che per le norme attualmente vigenti, i bonifici di pagamento non possono essere generati da Arcadia. È necessario provvedere utilizzando i “bonifici parlanti” predisposti dall’istituto bancario in cui saranno riportati i dati del Fornitore.


Verrà generata la detrazione in ragione dei Pagamenti effettuati, non in base all’importo della Fattura. Ad esempio, una Fattura da 100€ che prevede una Detrazione del 50%, viene saldata parzialmente con un Pagamento di 80€. La certificazione riporterà un importo di 40€ disponibile per i condomini in Dichiarazione dei Redditi.


Avviare il programma Detrazione Fiscale e cliccare sul tasto Elaborazione Massiva Detrazioni e scegliere tra: 

  • Per Azienda eliminando i dati elaborati - selezionare l’Azienda / Studio per elaborare le pratiche di tutti i condomini gestiti.
  • Per Immobile eliminando i dati elaborati - selezionare gli immobili per cui elaborare le pratiche. 


Verrà generata la pratica per l’elaborazione delle Detrazioni per i condomini indicati. Accedendo alla pratica, clicchiamo sull’area Interventi, vedremo le Fatture ed i seguenti dati ?



Ricordiamo che solo i campi contrassegnati dall’asterisco * sono obbligatori.

  1. Campo disponibile per la descrizione della Detrazione ed attribuzione di un codice. I dati non saranno riportati nel Tracciato.
  2. Percentuale di Detrazione prevista dalle Fatture.
  3. Inizio e fine periodo da considerare per la Detrazione.
  4. Indicare l’anno della prima Fattura in Detrazione. Se antecedente all’anno da certificare, la Dichiarazione sarà considerata una prosecuzione di altra già trasmessa all’AdE.
  5. Se si prevede una cessione del credito, indicarne la data.
  1. In caso di pratica già inviata all’AdE, indicarne il protocollo identificativo. Operazione necessaria per generare Tracciati correttivi.
  2. In caso di pratica già inviata all’AdE, indicarne il protocollo progressivo. Operazione necessaria per generare Tracciati correttivi.
  3. Inserire lo Stato Avanzamento Lavori (SAL).
  4. Cliccare sul tasto + Crea SAL per aggiungerne uno ulteriore oltre quello indicato al punto precedente.
  5. In caso di pratica per interventi previsti dal Superbonus, attivare la spunta. L’operazione attiva nuovi campi da compilare per impostare correttamente la pratica di Detrazione  ? 




  1. Codice ricevuto da Enea riferito all’Asseverazione Efficienza Energetica.
  2. Attivare se presente polizza assicurativa Enea.
  3. Attivare se la pratica presenta delle restrizioni previste per il Superbonus.
  4. Indicare il codice identificativo dell’Asseverazione per Rischio Sismico.
  5. Codice Fiscale del professionista che si è occupato dell’Asseverazione Rischio Sismico
  6. Attivare se presente l polizza Assicurazione Asseverazione.
  7. Dati riferiti ai Codici Fiscali di chi ha rilasciato i visti di conformità.


Nel caso si producano delle modifiche sulle Fatture collegate alla Detrazione, per poterle considerare è necessario cliccare sul tasto Elabora (H), in questo modo verranno riportate.


Nel caso in cui si sia utilizzata la cessione del credito, cliccando sul tasto Scarica File Sconti/Cessioni, è possibile ottenere il Tracciato per comunicare all’AdE le caratteristiche della cessione (o sconto in Fattura).


Proseguendo nelle operazioni per la pratica di Detrazione, clicchiamo su Beneficiari ? 



Ora potremo apportare diverse modifiche e procedere ai dovuti controlli.


  1. In caso di assenza dei dati catastali, apparirà l’icona pastedGraphic.png. Apparirà l’avviso anche nel caso in cui siano presenti dei dati catastali doppi.
  2. Nominativo collegato alla UI.
  3. Nominativo a cui si vuole trasferire il beneficio fiscale.
  4. Flag da attivare in caso si voglia aggregare dei beneficiari sotto un’unica anagrafica, cliccando sul tasto Aggrega Beneficiari (C).
  5. Codice Fiscale del beneficiario.
  6. Avviso della presenza di errori sui Codici Fiscali da verificare pastedGraphic_1.png.
  7. Attivare in presenza di Situazioni Particolari, ovvero quei casi in cui si vuole escludere l’Anagrafica o la UI dal beneficio fiscale. Ad esempio, le UI Commerciali o i proprietari quando aziende o società.
  8. Nel caso in cui l’intestatario la UI abbia versato per intero l’importo richiesto dalle spese straordinarie, verrà evidenziato dalla spunta attiva.
  9. Importo totale delle spese straordinarie spettanti ad ogni Anagrafica.
  10. Percentuale del beneficio spettante ad ogni Anagrafica in base alle spese sostenute. Non è corrisponde alla percentuale di detrazione prevista dalla Fattura.
  11. Totale beneficio fiscale per UI. Ad esempio, nel caso di comproprietari al 50%, avremo una spesa che genera un detraibile di 80€ (totale beneficio) per la UI, a cui saranno corrisposti 40€ a persona.
  12. Tipo di detrazione utilizzata. Sono previsti i casi:
  • Normale
  • Cessione del Credito
  • Sconto (in Fattura)
  1. Dati catastali della UI. Sono solo di consultazione, in caso si vogliano modificare, è necessario operare sulla Struttura.


Abbiamo a disposizione i tasti:

  1. Ricalcola Sconti - ricalcola gli sconti dopo aver cambiato il Tipo Detrazione sui Beneficiari (12).
  2. Dividi Beneficiario - selezionando una riga è possibile sdoppiarla. Il totale spese per la UI rimarrà inalterato (9), mentre la percentuale di Beneficio (10) ed il Totale Beneficio (11) verranno divise su 2 righe.
  3. Aggrega Beneficiari - selezionare la riga su cui aggregare e attivare la spunta AG (4) per le Anagrafiche da riunire.


Compiute le operazioni, confermiamole cliccando sul tasto Salva. Ora siamo pronti per generare il Tracciato e stampare le Certificazioni. Clicchiamo su Testata e potremo ottenere il Tracciato per la Detrazione ordinaria (normale) o la dichiarazione ?




Ricapitolando, per le Detrazioni ordinarie:

  1. Avviare la pratica cliccando su Elaborazione Massiva Detrazioni e scegliere “Per Immobile eliminando i dati elaborati”. 
  2. Controllare i dati Testata.
  3. Cliccare su Interventi.
  4. Controllare la presenza di tutte le Fatture.
  5. Cliccare su Beneficiari.
  6. Controllare la presenza di tutti i dati essenziali e predisporre eventuali trasferimenti di Detrazione tra Anagrafiche.
  7. Tornare su Testata e cliccare su Scarica Tracciato e/o Stampa.